il calcolo del pirata 

Esiste una teoria economica del crimine, che si può applicare anche al caso della pirateria di opere protette da Diritto d’Autore: “un individuo commette un crimine se il beneficio è maggiore del costo potenziale”. Nel nostro caso, il “costo” è calcolabile partendo dall’importo della sanzione e moltiplicandolo per la probabilità di essere puniti. Poiché nella violazione del copyright la probabilità di essere scoperti e puniti è relativamente bassa, per dissuadere un potenziale pirata servirebbe una sanzione molto severa. E soprattutto una buona probabilità di essere scoperti e puniti... che tuttavia, con le moderne tecnologie software per la ricerca di copie abusive delle opere da parte dei titolari del copyright, sta crescendo!